Bio

C’è chi crede ch’io mi chiami Gioele, altri dicono Giovanni, Giuseppe, Giona, Giacomo, altri ancora solo Gio. Fate voi: mi giro comunque quando chiamano.

Da bambino filmavo storie di dubbio interesse con la videocamera dei miei genitori; poco dopo scopro il computer e il magico mondo di internet: mi fiondo su editing, grafica e cose così.

Pensavo di voler fare il regista nella vita.
Così faccio un percorso a Roma coordinato da due nomiggrossi / colonne del cinema: Ennio Morricone e Alberto Sironi.
Poi nel 2013 vado a Valencia per uno stage nella produzione indipendente Los Sueños de la Hormiga Roja. Qui imparo un sacco di cosette e collaboro alla post-produzione di questo film:

Tornato in Italia comincio a lavorare come filmmaker.

Il 9 settembre 2014 decido di aprire il canale GiosJourney, non molto per affermazione o ambizione personale, ma per condividere un percorso attraverso i saperi che incontro, cercando una sorta di armonia del vivere.
L’idea è di proporre un “diario di percorso” (ricco di contraddizioni e inciampi).

Nel 2015 comincio a studiare teatro con guide che mi stanno tutt’ora accompagnando: Doriana Crema, Francesca Cinalli e Paolo De Sanctis, Domenico Castaldo e Francesca Netto, Gabriele Vacis e Roberto Tarasco, Mamadou Dioume, Michele Di Mauro, Sofia Monsalve, Bernd Knappe, Pawel Michal Konior.

In questo percorso con tanti maestri della narrazione e della performance ho sviluppato pensieri che ancora non riesco a tradurre benissimo in parole. Però ci proverò prima o poi.

Sul canale Youtube continuo a raccontare viaggi ed esperienze.
Germania, Portogallo, Svizzera, Spagna, Ungheria, Irlanda, Inghilterra, Turchia sono alcune delle mete che ho raggiunto.

Oggi il canale mi ha portato a più di 28mila abbonati e 2 milioni di visualizzazioni, collaborazioni con altri creativi e brand, piacevoli incontri e scambi di lettere con chi segue i video.

Web Project by leeoocca